I punti della patente

In Italia, la patente di guida è dotata inizialmente di un totale di 20 punti. Questo sistema a punti è stato introdotto per incentivare una guida responsabile e penalizzare comportamenti scorretti alla guida. I punti possono essere sottratti in caso di infrazioni stradali e possono essere anche recuperati attraverso corsi di aggiornamento o di guida sicura.

Se un neo-patentato commette infrazioni, la dinamica di decurtazione dei punti può variare, e in alcuni casi, può essere più severa rispetto ai conducenti con patente da più tempo. Inoltre, se tutti i punti vengono persi, ciò comporta la revoca della patente e la necessità di sostenere nuovamente gli esami per ottenerla.

Ecco alcuni esempi di comportamenti che possono portare alla perdita di punti:

Eccesso di velocità: La perdita di punti varia a seconda del superamento dei limiti di velocità:

Fino a 10 km/h oltre il limite: 1 punto.

Da 10 a 40 km/h oltre il limite: da 2 a 6 punti.

Oltre 40 km/h oltre il limite: 6 punti e sospensione della patente da 1 a 3 mesi.

Guida in stato di ebbrezza:

Tasso alcolemico da 0,5 a 0,8 g/l: decurtazione di 10 punti.

Tasso alcolemico superiore a 0,8 g/l: decurtazione di 10 punti più altre sanzioni penali e amministrative.

Uso del telefono cellulare senza dispositivi di auricolare o vivavoce:

Uso del cellulare alla guida: 5 punti.

Mancato uso delle cinture di sicurezza:

Guida o trasporto passeggeri senza cinture allacciate: 5 punti.

Non rispetto della segnaletica stradale:

Passaggio con il rosso: 6 punti.

Non rispetto degli stop o delle precedenze: da 4 a 8 punti a seconda della gravità dell’infrazione.

Guida durante il periodo di sospensione della patente:

Questo comportamento non solo comporta la perdita di 10 punti, ma può anche portare a sanzioni penali.

La decurtazione dei punti è cumulativa per ogni infrazione commessa, e i punti possono essere recuperati partecipando a corsi di recupero punti autorizzati. Questi corsi consentono di recuperare fino a un massimo di 6 punti per corso. La consapevolezza delle norme e il rispetto del Codice della Strada sono essenziali per la sicurezza su strada e per mantenere la propria patente attiva.